Cerca
Il tuo profilo attuale:
0 0

Pasta con le cicale di mare

Ricetta pasta con le cicale di mare del 20-11-2012 [aggiornata il 03-11-2023]

La ricetta della pasta con le cicale di mare è semplice e veloce, le cicale, canocchie o pannocchie a seconda delle regioni sono gustosissime.

La cicala di mare è un crostaceo che si trova nel mediterraneo e che deve essere consumata freschissima, altrimenti la corazza si svuota.

Come si capisce se le cicale di mare sono fresche ? Semplice, acquistatele vive !!!
E’ necessario, quindi, acquistare le cicale di mare ancora vive e consumarle nel più breve tempo possibile in modo da preservare il loro profumo e il loro sapore. Se proprio non potete consumare le cicale di mare subito, cuocetele ancora vive e conservate il sugo in frigorifero.

Ma come cucinare le cicale di mare ?
Questo crostaceo, grazie alla sua corazza, può essere cucinato in diversi modi. Alla griglia, in padella, al sugo.

Noi, in questa ricetta, vogliamo cucinare le cicale di mare, direttamente nel sugo di pomodoro.

Come preparare la pasta con le cicale di mare:

La ricetta per preparare questo primo piatto di pesce molto profumato e saporito è semplicissima e molto veloce, l’importante è disporre di ottima materia prima.


cicale

Sciacquate le cicale di mare sotto l’acqua corrente.
Fate rosolare l’aglio tagliato a pezzettini con l’olio in una casseruola capiente e se lo gradite aggiungete anche del peperoncino piccante.
Unite le cicale di mare e fatele rosolare.

cicale rosolate

Aggiungete il pomodoro e salate. Fate cuocere il sugo con il coperchio a fuoco moderato finchè non si sarà addensato.
Come diciamo in campania il sugo deve “pippiare”, cioè il sugo deve fare le bolle finchè non si sarà ristretto.

sugo

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata, io ho usato della pasta lunga ma potete usare qualsiasi formato di pasta.

spaghetti

Scolate la pasta al dente.

scolate la pasta

Versate la pasta direttamente nel sugo, dopo aver tolto le cicale di mare che terrete da parte per la guarnizione finale del piatto.
Saltate la pasta per qualche istante in padella con il sugo, amalgamate bene gli ingredienti e spolverizzate con il prezzemolo tritato.
Servite la pasta con le cicale di mare subito.

pasta con le cicale di mare

Mangiare la cicala di mare le prime volte può risultare difficile, come per tutti i crostacei è necessario aprire il guscio o la corazza e mangiare la polpa. Per i temerari che vogliono provare un metodo è quello di staccare la testa e la coda, aprendo la corazza centrale lungo uno dei bordi, in modo da poter facilmente accedere alla polpa.
Se proprio non riuscite a sgusciare i crostacei, potete sempre acquistare uno di quegli attrezzi “sguscia crostacei” che Vi faciliteranno il compito.

La pasta con la pannocchia di mare inoltre può rappresentare un pericolo in quanto schizzi di sugo sono all’ordine del giorno e possono macchiarvi, Vi consiglio attenzione, ma Vi garantisco che ne vale assolutamente la pena.

Categories
Primi piatti di pesce
Tags

Condividi questa pagina: Facebook - Twitter - Pinterest

torna all'elenco ingredienti -
Sai che puoi generare gratuitamente uno schema alimentare con le nostre ricette ?

Come fare ? clicca sul bottone che segue ed inizia a gestire un'alimentazione di qualitá

Sei giá in possesso di un codice schema ? allora inseriscilo qui e verrai reindirizzato al tuo piano alimentare:


16 commenti su “Pasta con le cicale di mare( 4.4/5 basato su 16 votazioni)

  • Infatti si chiamano “stracciavocch”.in dialetto giuliese.

  • le Spanocchie sono pericolosissime ti tagliano
    la bocca
    si devono aprire con le forbici

  • No rosso noooo

  • Il piatto preferito di mio marito. Hhmm

  • Spaghetti con scampi degli operai cicale

  • Un primo da number one. Da leccarssi i baffi… mmmmm

  • Huummm….Comme c bon 🙂 J’adore 🙂

  • con questo bellissimo piatto, sfido chi non condivide, troppo buono

  • Suggerimento!
    Le cicale andrebbero tagliate e precisamente ritagliare tutto il loro perimetro in modo che gli spuncioni non massacrino la bocca di chi le mangia, e in questo modo è più facile aprirle,
    anche la parte finale delle chele ( le pinze) va tolta, non serve a niente!

  • da ragazza era il mio piatto preferito!!

  • Veramente un bel piatto ,come piace a me.

  • Molto buono

  • che bonta’,non i grandi chef!.

  • ma quelle però non sono le cicale di mare

  • AZZ’ CICCIà BUONN’ PNATALL’

  • Ottima la ricetta, ma con un sughetto così condirei i paccheri, preferibilmente di marca *******.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

torna all'elenco ingredienti -
leggi la ricetta completa, presto prepareremo le istruzioni velociPorzione per -4 +persona/e
(dosi calcolate sulla ricetta base per 4 porzioni)

Tempo preparazione 10 minuti

Tempo cottura 20 minuti

Tempo totale 30 minuti

Consumo energetico moderato

Difficoltá: alla portata di tutti

Iscriviti per essere informato sulle novità di questo sito